Whatsup

Roberto Gentile, editore, blogger, consulente, head-hunter

I Pagliara Brothers e C’era una volta il Salento

18/07/2016
11:33
Leggi anche: Nicolaus

C’era una volta il Salento. Quello dove non arrivava mai nessuno, perché la Puglia finiva al Gargano, o al massimo a Bari: nessun turista settentrionale, dopo 7 o 800 km di autostrada adriatica, si spingeva oltre. C’era una volta il Salento: quello che l’aeroporto di Brindisi era più militare che civile, e fare il check-in era come nei capannoni di Ryanair degli inizi. C’era una volta il Salento: quando la Notte della Taranta non c’era ancora e l’esistenza di Melpignano era nota, a malapena, ai leccesi.

Poi sono arrivati i Pagliara Brothers da Ostuni. E il Salento è diventato la punta di diamante del turismo italiano, e Gallipoli se la gioca con Mykonos e Ibiza, e friselle e pomodori se li sognano pure in California.

Beh, ovvio, non è solo merito degli owner (in California si dice così) di Nicolaus. Ma l’a.d. Giuseppe e il presidente Roberto hanno avuto l’intuizione (e un po’ di fortuna, che ci vuole sempre) di trovarsi al posto giusto al momento giusto. Il mare (ce ne sono due, Adriatico e Ionio) è fantastico, Lecce è un trionfo barocco e Otranto vecchia un gioiello, si mangia da dio, si spende il giusto: prima o poi qualcuno doveva accorgersene. I Pagliara tra i primi, con un locale aperto nel centro storico di Ostuni, vent’anni fa, quando Sting lo vedevi solo in tv, e non seduto al caffè davanti alla cattedrale.

“Siamo orgogliosi di lavorare qui, non ci sono le attrazioni delle grandi città, lo so, ma vivere sospesi tra collina e mare, benedetti dal clima mediterraneo, è garanzia di qualità della vita” racconta Roberto, il fratello più giovane. “E poi Nicolaus è partita dal Salento e dalla Puglia, ma vende da sempre l’Italia e da un paio di estati anche il Mediterraneo”.

I Pagliara Brothers non sono gli unici fratelli della scena turistica italiana. Ci sono anche Stefano e Daniele Pompili, saldamente in testa a Veratour. C’erano Stefano e Alessandro Colombo, quando Ventaglio era una macchina da guerra. Ma i primi abitano a Roma, i secondi addirittura a Milano. Vuoi mettere Ostuni.

Leggi anche: Nicolaus

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori